30. maggio 2023

Gestione dell'energia: Tutto quello che c'è da sapere per iniziare

Gestione dell'energia: Tutto quello che c'è da sapere per iniziare
Gestione dell'energia: Tutto quello che c'è da sapere per iniziare

Che cos'è la gestione dell'energia?

La gestione dell'energia è un approccio proattivo che comprende la pianificazione, il funzionamento e le tecnologie adottate per ottimizzare la produzione e il consumo di energia per ottenere benefici ambientali ed economici.

Dal punto di vista commerciale, domestico e anche sociale, è fondamentale ridurre al minimo lo spreco di una risorsa importante come l'energia. A parte le ovvie implicazioni finanziarie di un uso frivolo dell'energia che ha effetti a breve termine, gli effetti a lungo termine in termini di danni ambientali e scarsità di risorse possono rivelarsi troppo costosi. la gestione è un'iniziativa che sarà cruciale per un futuro migliore e la sua adozione vale l'investimento iniziale. KNX Energy management è un'iniziativa che mira a un futuro sostenibile, vantaggioso per le organizzazioni, le persone e il pianeta.

Qual è l'importanza della gestione dell'energia?

Ambiente: l'attuale crisi climatica che il mondo si trova ad affrontare è un problema molto urgente che deve essere affrontato. Ogni persona può fare la sua parte per costruire un futuro sostenibile per le generazioni successive. L'eccessiva dipendenza dall'energia da combustibili fossili e il suo consumo non controllato sono una delle cause principali dell'attuale emergenza ambientale.

L'Energy Management è un modo per cambiare in modo significativo il modo in cui l'energia viene generata e consumata. Inoltre, comporta un cambiamento nel modo di considerare l'energia e la sua conservazione. Promuovendo una visione che incoraggia le azioni sostenibili, la gestione dell'energia può fungere da strumento per la transizione delle aziende e delle organizzazioni verso una maggiore sostenibilità.

Economicità: l'energia è un requisito insostituibile da cui dipendono aziende e organizzazioni e il suo consumo comporta un costo significativo per le operazioni quotidiane di un'organizzazione. Fino al 40% dei costi operativi durante la vita di un edificio sono spesi per l'energia, come rivelato durante il KNX Smart Energy Summit. Con la gestione dell'energia, è possibile evitare il consumo eccessivo e inefficiente di energia, che si traduce in un risparmio significativo ogni mese.

Inoltre, la riduzione dell'impronta di carbonio di un'organizzazione può significare la minimizzazione di qualsiasi implicazione di costo derivante da tasse o regolamenti sul carbonio. Inoltre, contribuisce a promuovere un'immagine verde e sostenibile dell'azienda presso la maggior parte del suo pubblico di riferimento, il che si è dimostrato vantaggioso per i profitti.

Riduzione dei rischi: Quando la domanda di energia diminuisce, diminuiscono anche i rischi ad essa associati, come l'aumento dei prezzi, le multe di conformità e la dipendenza energetica. Riducendo la domanda di energia, è più probabile che i prezzi dell'energia rimangano stabili e fattibili. Questo aiuta anche a prevedere e gestire con precisione il fabbisogno energetico futuro, riducendo così le incertezze.

Inoltre, la gestione dell'energia comprende anche l'autosostenibilità con l'adozione di energie rinnovabili all'interno dell'organizzazione. Questa diversificazione delle fonti energetiche aiuta anche a mitigare eventuali problemi che potrebbero derivare da una carenza di energia. L'affidabilità della rete o del sistema di distribuzione aumenta, in quanto aumenta anche la stabilità. Inoltre, i costi di generazione dell'energia possono essere ridotti grazie all'impiego di unità di generazione più efficienti e alla disponibilità di più fonti di energia.

Come funziona l'Energy Management?

La gestione dell'energia, in linea di principio, prevede quattro fasi fondamentali che coprono tutti gli aspetti principali dei progetti più comuni.

  1. Raccolta dei dati sul consumo energetico: Qualsiasi progetto di gestione energetica deve avere un solido sistema di raccolta dei dati sul consumo energetico che funga da base per lo stesso. Il monitoraggio della quantità di energia consumata, dove e quando, è la base per l'analisi e gli sforzi di ottimizzazione. Pertanto, è assolutamente fondamentale che vengano acquisiti i dati giusti. I contatori di energia sono gli strumenti che consentono di effettuare misurazioni accurate. Nelle organizzazioni e nelle infrastrutture semplici, i punti di consumo energetico da misurare sono abbastanza semplici. Tuttavia, i sistemi industriali più complessi, con fonti energetiche e punti di consumo elaborati, possono richiedere un'attenta pianificazione dell'installazione dei contatori di energia.
  2. Analisi dei dati raccolti: Una volta raccolti, i dati vengono analizzati per individuare le opportunità di risparmio energetico. I dati raccolti in un determinato periodo possono essere resi più chiari con strumenti di visualizzazione. Le varie possibilità di ottimizzazione possono quindi essere definite e classificate come prioritarie.
  3. Ottimizzazione sulla base dell'analisi: La definizione delle priorità e l'attuazione delle attività di ottimizzazione del consumo energetico possono variare a seconda dell'organizzazione e dei suoi obiettivi. L'urgenza, la facilità di implementazione, i costi di implementazione, i risparmi, i cambiamenti nelle operazioni, il lungo o il breve termine e molti altri fattori di questo tipo possono influenzare quale raccomandazione di ottimizzazione viene implementata per prima. Le tecnologie disponibili per fornire soluzioni di gestione intelligente dell'energia sono numerose. Dai sistemi HVAC e di automazione degli edifici ai sistemi di gestione dell'energia domestica, queste sono alcune delle tecnologie e soluzioni comuni che assicurano che le pratiche di gestione dell'energia siano adottate ampiamente e portate al livello successivo.
  4. Tracciare i miglioramenti e le ulteriori ottimizzazioni: Come per tutte le misure che hanno l'obiettivo di ottimizzare qualcosa, anche la gestione dell'energia non si ferma dopo l'implementazione di un'iniziativa. È un processo continuo e si devono esplorare ulteriori vie di miglioramento. Anche l'efficienza e il successo delle misure implementate devono essere monitorati e tracciati in base ai benefici stimati per riferimento futuro. In questo modo il processo diventa essenzialmente un ciclo con l'obiettivo di un miglioramento costante.

Dove si applica la gestione dell'energia?

Generazione di energia:

La gestione dell'energia può essere applicata fin dal lato della fornitura di elettricità. Con un migliore controllo delle unità di generazione dell'energia e una comprensione della domanda, è possibile ridurre al minimo i costi di generazione dell'energia. Anche la gestione della domanda, per influenzare le abitudini di consumo energetico, rientra nelle pratiche di gestione dell'energia che possono essere utilizzate dai fornitori di energia.

Casa:

I benefici della gestione dell'energia non sono esclusivi per scopi commerciali o istituzionali. Ogni famiglia può adottare la gestione dell'energia nelle sue attività quotidiane e contribuire alla conservazione dell'energia, alla sostenibilità e alla produzione di energia rinnovabile. La gestione intelligente dell'energia domestica può migliorare l'efficienza energetica, ma permette anche a ogni famiglia di diventare autosufficiente con la propria energia rinnovabile autogenerata.

Le soluzioni di gestione dell'energia domestica (HEMS) sono sistemi perfetti che consentono ai proprietari di casa di monitorare e controllare il proprio consumo energetico. Non solo aiutano a risparmiare energia, ma anche ad automatizzare e gestire le attività domestiche che coinvolgono dispositivi che utilizzano energia. In molti casi, questi dispositivi sono di diversi produttori e non seguono un protocollo comune per le comunicazioni e le operazioni. Per questo motivo, un'unità centrale che unisca tutti questi dispositivi disparati è fondamentale per un migliore controllo e una migliore gestione dell'energia.

Mobilità:

Con l'aumento della diffusione delle auto elettriche e la crescente consapevolezza da parte dei consumatori della propria impronta di carbonio, cresce anche l'opportunità di gestire i requisiti energetici di questi veicoli elettrici. Le stazioni di ricarica dei veicoli elettrici si avvalgono della gestione energetica per monitorare e garantire un utilizzo ottimale dell'energia. Anche le singole abitazioni dispongono di caricatori EV per le loro auto. Le case dotate dei suddetti HEMS utilizzano dispositivi intelligenti in grado di automatizzare e gestire il consumo energetico. In questo modo la ricarica dei veicoli elettrici può avvenire in modo più efficiente, senza interferire con l'utilizzo di altri dispositivi elettrici.

Edifici / Infrastrutture:

Oltre alle semplici abitazioni, anche gli edifici hanno sistemi di gestione dell'energia che possono essere installati per renderli più efficienti dal punto di vista energetico. I sistemi di gestione degli edifici (BMS), noti anche come sistemi di automazione degli edifici (BAS), svolgono un ruolo importante nel controllo e nella gestione di vari tipi di apparecchiature elettriche all'interno di un edificio, come il riscaldamento, la ventilazione e il condizionamento (HVAC), l'illuminazione, i sistemi di sicurezza e molti altri.

La gestione dell'energia può essere portata a un livello superiore se diversi edifici o abitazioni sono in grado di comunicare tra loro. Si può trattare di complessi abitativi, comuni o anche di grandi fabbriche e industrie. Questa infrastruttura in rete di case, edifici e altre configurazioni intelligenti costituisce la base di una smart city sostenibile.

Città intelligenti:

Le città intelligenti del futuro si basano sul flusso continuo di comunicazione tra le varie fonti di energia, le abitazioni, gli edifici e le altre infrastrutture. Con la generazione e lo stoccaggio di energia diversificati, la rete elettrica sarà più dinamica ed efficiente dal punto di vista energetico e si trasformerà in una rete intelligente. Ciò avviene con l'aiuto dell'informatica, dell'automazione avanzata e dei sistemi di comunicazione. Queste sono note anche come tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) e KNX offre le interfacce necessarie tra la città del futuro e le infrastrutture di comunicazione della smart grid.

Per realizzare appieno il potenziale di una città veramente intelligente, anche l'IoT giocherà un ruolo importante, consentendo la raccolta e la comunicazione di dati sul consumo energetico che serviranno come uno dei fondamenti della gestione energetica. Poiché le aree urbane sono responsabili del 70% dei gas serra e ospitano più della metà della popolazione, KNX è impegnata nell'obiettivo di trasformare le città del futuro in città più sostenibili.

Per riassumere il tutto: La gestione dell'energia è qui per restare

La gestione dell'energia diventerà un termine molto più importante in futuro e diventerà una parte importante e necessaria del modo in cui l'energia viene generata, consumata e vista. La crescente e incombente preoccupazione per la crisi climatica rende indispensabile l'adozione di uno stile di vita più sostenibile ed efficiente dal punto di vista energetico. Inoltre, i vantaggi finanziari della gestione dell'energia la rendono un incentivo interessante che vale la pena di investire.

Sono molti gli aspetti della gestione energetica in cui può trovare applicazione. Dal livello individuale delle case intelligenti a quello più ampio delle città intelligenti, può portare a un cambiamento nell'efficienza energetica che può avere un impatto considerevole sulla conservazione dell'energia. Anche se presenta alcune barriere iniziali in termini di investimenti, operazioni e installazioni, i benefici superano i costi. Inoltre, KNX offre molte soluzioni che mirano a semplificare e migliorare il livello delle pratiche di gestione dell'energia in tutte le sue applicazioni.

Social Share:

  • Highlights