19.06.2019   KNX riunisce più sotto-sistemi per il controllo completo di una galleria d'arte in Grecia

banner


L'Istituto degli artisti e degli scienziati greci della diaspora è un complesso architettonico di gallerie d'arte situato a Malware, in Attica, Grecia. È costituito da tre edifici con sale espositive, aree magazzino, officina di manutenzione e restauro, ristorante, cucina professionale, sale per gli ospiti, parcheggio coperto e giardini esterni.

Il progetto ha avuto inizio a luglio 2013 e, articolato in tre fasi, si è concluso alla fine del 2018. Il complesso architettonico occupa una superficie totale coperta di circa 2500m2 su un lotto di 5000m2.

George Tsamis di Innob Systems Integration era responsabile della fornitura di una soluzione che coniugasse controllo e monitoraggio ambientale, illuminazione, sicurezza, audio/video e altri sotto-sistemi in un unico sistema di gestione centrale dotato di efficienza energetica, facile manutenzione e garantito per il futuro.

KNX come contaore multi-protocollo Per il controllo di temperatura e umidità, sono stati utilizzate pompe di calore e flangiata, oltre a speciali deumidificatori combinati con diversi sensori ambientali. Il sistema di sicurezza è costituita da un sistema di allarme di grado 4, controllo accessi e oltre 80 telecamere IP. Per soddisfare le esigenze di illuminazione, abbiamo utilizzato una serie di soluzioni e tecnologie.

Poiché tutti i sotto-sistemi si basavano su protocolli diversi, tra cui KNX, DALI, Modbus, DMX, JSON e XML, e la priorità principale era possedere un punto di gestione centrale, KNX è stata scelta come protocollo fieldbus principale per la sua comprovata stabilità e la gamma di gateway e dispositivi KNX disponibili.

gallery.jpg

Un sistema in crescita La sfida era rappresentata dall'effettuare l'installazione contemporaneamente alla costruzione, in modo che ogni edificio completato fosse pienamente operativo.

Con il primo edificio completato e pienamente operativo a gennaio 2014, l'installazione prevedeva una linea KNX e circa 30 dispositivi KNX. Al termine del progetto a dicembre 2018, l'installazione era aumentata a cinque linee KNX con oltre 800 dispositivi KNX e non KNX.

L'intero progetto era un processo continuo che cresceva con ogni parte nuova della costruzione ed era caratterizzato da modifiche frequenti al design originale, con la conseguente necessità di regolazioni e test costanti in loco.

KNX offre la flessibilità per evolversi continuamente L'utilizzo di KNX come tecnologia principale ci ha aiutato a realizzare una solida base che ci ha conferito una flessibilità straordinaria nella scelta dei dispositivi giusti, anche se forniti da produttori diversi che si avvalgono di più protocolli.

Dopo vari mesi di funzionamento totale del complesso, avendo già superato i requisiti di base del progetto, grazie a KNX, sappiamo di potere implementare in modo rapido e facile i servizi integrativi dell'edificio in un'installazione già impressionante.

Principali prodotti e tecnologie utilizzate Server di automazione principale: Embedded Flettersi Logic Machine che opera come un gateway standard incrociato e integra ogni sotto-sistema in un unico sistema di gestione centrale. HVAC (KNX, Modbus): Mitsubishi, Carel, Dantherm. Illuminazione (KNX, DALI, DMX): Artemide, Iguzzini. Sicurezza: Paradox, Optex. Sensori ambientali (KNX): Arcus-EDS, Elsner Elektronik. Misurazione energia (KNX, Modbus): Lingg & Janke, Circutor. Audio/video (KNX, json, xml, pjlink): ThinKnx, Yamaha, Epson. Dispositivi dei sistemi (KNX): ABB, MDT. Dispositivi operativi (KNX): MDT, Schneider.

Progetto: Institute Of Greek Artists & Scientist of Diaspora

Un progetto di: InnoB Systems Integration

Contatto: George Tsamis

Social share