24.10.2017   Massima protezione dei dati per edifici intelligenti


KNX Secure offre il massimo livello di sicurezza in tutto il mondo

Bruxelles, 24 ottobre 2017 - KNX è il primo e unico standard per Smart Home e Smart Building, ossia l'edilizia intelligente, che soddisfa a livello mondiale i massimi requisiti di sicurezza in materia di cybersicurezza. Questo è quanto affermato ufficialmente dagli enti internazionali di standardizzazione. Grazie alla sua architettura di sicurezza KNX Secure, conforme alla norma EN 50090-4-3, KNX respinge in maniera efficace gli attacchi hacker all'infrastruttura digitale di edifici collegati in rete, garantendo in tal modo la massima protezione dei dati.

Basta con le irruzioni digitali!

Già da tempo, gli esperti di sicurezza informatica avvertono che gli hacker stanno prendendo sempre più di mira le case e gli edifici intelligenti. Aumentano infatti i casi in cui gli hacker sfruttano i punti deboli di prodotti, interfacce o standard di comunicazione wireless per le proprie scorrerie digitali. "Finora i ladri si infiltravano negli edifici attraverso porte e finestre. Ora, invece, lo fanno tramite le reti wireless e di comunicazione. Con le reti digitali degli edifici sono cambiati anche i pericoli. È proprio per ovviare a queste sfide che KNX ora offre le soluzioni ideali", ha dichiarato Franz Kammerl, presidente della KNX Association.

I più alti standard di cifratura

Gli sviluppatori di KNX hanno iniziato ben presto a reagire alle nuove minacce e a implementare nello standard leader a livello mondiale strategie di protezione sofisticate per gli edifici interconnessi. È nata così l'architettura di sicurezza KNX Secure, che punta tra le altre cose su algoritmi di sicurezza standardizzati a livello internazionale secondo la norma ISO 18033-3, come la cifratura CCM AES 128, per impedire in modo efficace attacchi all'infrastruttura digitale degli edifici e garantire la massima protezione dei dati.

Doppia sicurezza grazie a una doppia strategia di protezione

KNX Secure si compone essenzialmente di due meccanismi: KNX IP Secure rende sicura la comunicazione IP tra le installazioni di KNX. Inoltre, KNX IP Secure estende il protocollo IP in modo tale che tutti i telegrammi e dati vengano totalmente cifrati; KNX Data Secure protegge efficacemente, anche con i diversi terminali, i dati scambiati dagli accessi illeciti e dalle manomissioni mediante codifica e autenticazione. Entrambi i meccanismi possono essere combinati parallelamente per ottenere il massimo della sicurezza.

"Terminali, interfacce, standard di comunicazione wireless e protocolli di comunicazione: gli attacchi ai punti deboli sono in agguato ovunque. Per questo, le abitazioni e gli edifici intelligenti dovrebbero essere resi sicuri da questo standard di sicurezza riconosciuto, che è il più completo e l'unico in tutto il mondo in quest'ambito: KNX Secure!", ha dichiarato Franz Kammerl.

Maggiori informazioni su: http://KNXSecure.knx.org

Social share