Zur Startseite

Aspetti realizzativi di dispositivi KNX RF

Lo sviluppo di dispositivi KNX RF non richiede componenti speciali KNX. Per ridurre tempi e costi di sviluppo, può essere vantaggioso l’impiego di moduli RF pronti; ciò avviene di solito nel caso di piccole quantità. Un nodo KNX RF consiste fondamentalmente degli elementi seguenti: 

Transceiver Chip

Per KNX RF non è necessario un chip dedicato. Attualmente sono disponibili un paio di chip che possono essere impiegati per implementare un nodo KNX RF. Per dispositivi unidirezionali sono disponibili chip a basso costo per la sola trasmissione. 

Circuito RF

Il transceiver forma, insieme ad una coppia di componenti passivi, il circuito RF. Basato sul progetto di riferimento del costruttore del chip, un circuito può essere progettato ed ottimizzato per i requisiti KNX RF. 

Mikrocontroller  

Il cuore di ogni dispositivo KNX è un microcontrollore che controlla la comunicazione ed i compiti applicativi. Per la trasmissione RF uno dei requisiti più importanti è il basso consumo di energia. La logica di interfacciamento per connettere il transceiver dovrebbe essere presente nella maggior parte dei controllori odierni. 

Communication Stack

Lo standard KNX definisce un complesso protocollo che porta ad uno sforzo elevato di implementazione e certificazione. Il communication stack è il software di sistema per un dispositivo KNX RF; controlla il transceiver e gestisce completamente la comunicazione, compresa la procedura di configurazione. Il communication stack fornisce un’interfaccia (API) per lo sviluppo applicativo.